Lettera ai Presidenti della repubblica, del Senato, della Camera e al Ministro della Giustizia

Al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella Al Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati Al Presidente della Camera, Roberto Fico Al Ministro Giustizia, Alfonso Bonafede   Pochi giorni fa abbiamo ricevuto l’ennesimo schiaffo giudiziario. Il Magistrato fiorentino a cui è stata affidata causa civile sulla strage del Moby Prince, anche su richiesta dell’avvocatura di Stato, ci ha risposto: No, è tutto prescritto. Il giudice non ha tenuto in nessuna considerazione le Conclusioni ed il lavoro della Commissione Parlamentare di Inchiesta del Senato sul Moby Prince, anzi ha sollevato molti dubbi sul ruolo della Politica che non può sostituirsi alla magistratura. Siamo entrati nelle aule di Tribunali certi che quella frase “la legge è uguale per tutti” non avesse solo un valore simbolico ma reale ed invece siamo stati trattati non…
Read More

Lettera aperta alle massime Cariche Istituzionali

Ill.mo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella Ill.mo Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte Ill.mo Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati Ill.mo Presidente della Camera Roberto Fico   Illustrissimi Presidenti, dopo quasi 30 anni dalla strage del Moby Prince, avvenuta nella notte del 10 aprile del 1991, con un tragico tributo di 140 morti bruciati sul traghetto in navigazione da Livorno per Olbia, nelle acque antistanti al porto di Livorno, dobbiamo subire l’ennesimo duro colpo. I familiari delle vittime del Moby Prince ad aprile 2019 hanno citato lo Stato per inadempienze legate al mancato controllo del porto di Livorno e all’assenza di soccorsi alle persone presenti sul Moby Prince, azione quest’ultima che ha contribuito alla morte, dopo atroci sofferenze dei passeggeri e dei membri dell’equipaggio del traghetto. Ebbene è…
Read More

La sentenza della causa civile sul Moby Prince: una vergogna!

In data 02 novembre 2020 è stata pubblicata la sentenza della sezione Civile del Tribunale di Firenze riguardo alla causa contro il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Ministero della Difesa promossa dai familiari delle vittime del Moby Prince ad aprile 2019. Lo scopo della causa era quello di mettere in evidenza le responsabilità da parte di chi nella notte del 10 aprile 1991 avrebbe dovuto controllare del porto di Livorno e soccorrere le persone presenti sul Moby Prince. Ricordiamo infatti che la l'assenza dei soccorsi ha contribuito alla morte, dopo atroci sofferenze dei passeggeri e dei membri dell’equipaggio del traghetto. Purtroppo, la sentenza ha rigettato l'istanza dei familiari per intervenuta prescrizione, giustificando il fatto che ultimo processo della sezione penale della Corte di Appello di Firenze risulta chiuso…
Read More

Non dimentichiamo!

In un momento così drammatico della nostra vita, in cui ogni giorno apprendiamo di un numero così impressionante di malati e di morti per la pandemia da coronavirus, con le Istituzioni impegnate in una difficilissima lotta per contenere l’infezione e fare tornare il Paese alla normalità, noi familiari delle vittime della più grande tragedia della marina mercantile italiana dal dopoguerra, in punta di piedi, abbiamo l’obbligo di ricordare i nostri cari deceduti 29 anni fa in occasione della annuale ricorrenza del 10 aprile.Pur essendo trascorsi molti anni da quella terribile notte del 10 aprile 1991, sentiamo ancora vivo il dolore che non potrà placarsi sino a quando non verrà fatta giustizia e fino a quando i responsabili di questa strage non saranno identificati e non saranno chiamati a rispondere delle…
Read More

Appello alle alte cariche istituzionali

Ill.mo Presidente della RepubblicaSergio MattarellaIll.mo Presidente del Consiglio dei MinistriGiuseppe ConteIll.mo Presidente del SenatoMaria Elisabetta Alberti CasellatiIll.mo Presidente della CameraRoberto FicoIll.mo Presidente della Regione ToscanaEnrico RossiIll.mo Sindaco di LivornoLuca Salvetti Il prossimo 10 aprile cadrà l’anniversario della strage del Moby Prince, accaduta 29 anni fa. A differenza degli altri anni, i familiari delle vittime, gli amministratori dei Comuni, delle Province e delle Regioni che hanno avuto il loro tributo di sangue in quella maledetta notte del 10 aprile 1991, rappresentanti di altre associazioni di stragi, cittadini comuni che hanno sempre dato il loro sostengo con la presenza, non potranno essere vicini e commemorare i nostri cari. La grande emergenza legata alla pandemia del Sar-Cov-2, con la drammaticità dei malati e dei morti che si sta portando dietro, ha comportato ovviamente…
Read More

Inizia l’anno 2020 e la storia del Moby Prince non è ancora finita.

29 anni, una eternità, per molti una buona fetta di vita nella speranza di una giustizia. Una speranza ancora in attesa per le 140 famiglie delle vittime, che vogliono sapere cosa realmente è accaduto quella notte del 10 aprile 1991. Ma anche per tutti i cittadini italiani, che hanno il diritto-dovere di conoscere la verità sulla più grave sciagura della marina mercantile italiana dal dopo-guerra.29 anni subiti sulla nostra pelle di familiari, un fardello che ci accompagna ogni giorno, ogni notte, che non ci lascia mai, anche nel sonno o quando pensiamo di essere felici! Per tanti anni soli, con la consapevolezza che le istituzioni nel passato poco hanno voluto fare, con la certezza di un travaglio processuale volto unicamente a costruire una verità di comodo. Finalmente un faro in…
Read More

Moby Prince: la storia è cambiata!

Moby Prince, la storia è cambiata! Nell’immaginario collettivo la storia del Moby Prince è stata quella di un banale incidente. Il traghetto della compagnia Nav.Ar.Ma la notte del 10 aprile 1991 centra in pieno la petroliera Agip Abruzzo, alla fonda nella rada del porto di Livorno, 140 persone eccetto uno, il mozzo Alessio Bertrand, muoiono in pochi minuti. Fin da subito, personaggi di primo piano parlano di nebbia, buio, errore umano e qualcuno tira in ballo anche la partita di calcio. Per anni la nebbia, calata repentinamente sulla petroliera, è stata il principale collante del castello di verità preconfezionate, costruito allo scopo di ridurre tutto alla distrazione del Comandante del Moby Prince, Ugo Chessa. Non solo, ma la morte repentina di tutti i 140, tra passeggeri e membri dell’equipaggio, scagionava…
Read More

Incontri sul Moby Prince in Sardegna

A pochi  giorni dall'anniversario cominciamo a parlare di Moby Prince! Vi ricordo l'incontro-dibattito nella Sala Consiliare del Comune di Cagliare alle 17 del 29 marzo 2019. Nella stessa giornata  appuntamento presso libreria Ubik di via Alghero 13/A a Cagliari alle ore 19 per la presentazione del libro di Francesco Sanna e Gabriele Bardazza " Il caso Moby Prince, la strage impunita" . Sabato alle ore 12 presentazione del libro presso la libreria Mieleamaro a Nuoro in corso Garibaldi 60 e infine alle ore 17 presso la Fondazione Sardegna a Sassari in via Carlo Alberto 7. Vi aspetto! Luchino Chessa
Read More

Anniversario del Moby Prince: la rabbia si fa sentire

Siamo vicini all'anniversario del 10 aprile e come ogni anno la mia mente si riempie di pensieri e sentimenti più disparati. Da 28 anni sto pensando che mio padre e mia madre sono morti in un assurdo "incidente" tra un traghetto e una petroliera e che sono arrabbiato per come noi familiari delle vittime siamo stati trattati per tanti anni da chi avrebbe dovuto tutelarsi e aiutarci nella ricerca della verità. Arrabbiato perché il Comandante Ugo Chessa, uno dei comandanti più esperti del Mediterraneo, è stato usato come capro espiatorio, allo scopo di nascondere uno scenario ben diverso da quello di un banale incidente. Lo immagino in plancia, con le fiamme che si stanno sprigionano dalla petroliera, a cercare, insieme al resto dell'equipaggio di coperta, di portare via il Moby…
Read More
Incontro-Dibattito “Moby Prince: nuovi scenari oltre la nebbia processuale” 29 marzo ore 17 presso la Sala Consiliare del Palazzo Civico di Cagliari Alla soglia dei 28 anni dalla strage del Moby Prince avvenuta il 10 aprile 1991 davanti alla città di Livorno, come familiari delle vittime stiamo vivendo una nuova primavera giudiziaria. Le conclusioni della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul Moby Prince hanno clamorosamente ribaltato le verità scaturite dalle indagini e dai processi del passato. Dopo anni di frustrazioni, delusioni e rabbia il risultato della Commissione parlamentare d’inchiesta è stato per noi familiari delle vittime un passo epocale. L’unica nebbia sembra essere stata quella processuale con il solo scopo di costruire una verità di comodo, facendo ricadere la colpa d tutto sul Comandate del Moby Prince, Ugo Chessa. Quello che emerge…
Read More